Matteo Achilli, scagli la prima pietra…

Avrei voluto lasciar perdere, perchè scrivere questo post su una vicenda lontana per me che vivo in Brasile e per certi versi anche paradossale ?

Tutti gli addetti ai lavori oramai conoscono la storia di questo giovane imprenditore, della sua startup Egomnia, del film e dell’accusa che gli viene rivolta per una presupposta truffa che avrebbe organizzato ai danni della stampa “ingenua” , basta andare su google per leggerne tutti i dettagli.

Ma non è della storia in sè che voglio scrivere, in verità potrei parlarne per ore dato che un pò me ne intendo di queste storie, ma ce ne sono tanti che hanno scritto e che scriveranno, non ho invece potuto resistere a questa tentazione guardando per caso la diretta su facebook live del suo intervento all’evento Statup Grind Milano, soprattutto leggendo i numerosissimi commenti pieni di sarcasmo e d’invettive che si sono scagliati contro il protagonista.

Perché mi sono saltati agl’occhi due sentimenti estremamente radicati nell’animo umano e che vorrei tracciare in questo post prendendo spunto da quest’episodio: l’invidia e la pigrizia.

L’invidia, questa sottile ma potentissima energia, forza, gioia che sentiamo dentro quando assistiamo, passivamente, alle sventure degli altri, soprattutto se simili a noi, anonimi, quando raggiungono il successo che la mia pigrizia non mi permette di ottenere.

La lingua tedesca ha anche coniato una parola che la descrive : Schadenfraude, ovvero quel piacere provocato dalla sfortuna altrui.

Ci sono due libri fondamentali su quest’argomento che consiglio a tutti di leggere : L’invidia e la Società di Helmut Schoeck e The Anticapitalist Mentality di Ludwig Von Mises

L’invidia fa parte della natura umana, nessuno di noi ne è escluso, basta esserne consapevoli.

L’altro sentimento è la pigrizia, e non solo intellettuale, quell’altra grande forza, energia, che ci distoglie, distrae, dalle cose importanti, dalle cose che dovremmo fare ogni giorno per dedicarci invece alle cose più semplici, fatue, inutili, soprattutto oggi immersi dai social come Facebook, instagram e quant’altro.

Per questo non riusciamo mai a raggiungere quello che vogliamo, per pigrizia.

Per questo alimentiamo quell’altra grande forza, l’invidia.

Su questo argomemto recentemente ho scritto un’intero post.

Invidia e pigrizia, queste due grandi forze che si alimentano a vicenda e che dobbiamo combattere in ogni momento della nostra vita, tutti noi, me in primis, ogni santissimo giorno, e che non mi sono mai apparse cosi vive e potenti come quest’oggi mentre leggevo i commenti di questo triste facebook live.

E mi sono ritornate in mente queste parole che Qualcuno disse molti secoli fa :

Scagli la prima pietra chi è senza peccato

Founder of The Ark Lab https://www.thearklab.net/

Founder of The Ark Lab https://www.thearklab.net/