e perchè la logica è importante

La tragedia del nostro tempo è la consapevolezza di come l’economia correttamente intesa sia una scienza controintuitiva, lo storico Thomas Carlyle alla fine dell’ottocento la definiva la scienza triste, e per la semplice ragione che per afferrarne i principi, estremamente semplici, si deve saper utilizzare la logica elementare, ahimè oggi quasi completamente estirpata dall’educazione moderna.

Vediamone un esempio considerando dal punto di vista logico la crisi economico e politica del Venezuela, oramai chiara ed evidente ai nostri occhi e chiediamoci come sia possibile che tale tragedia accada in uno dei Paesi più ricchi al mondo.

Ma se possiede tutto questo petrolio, l’oro nero, infatti è il Paese con le più grandi riserve al mondo, basterebbe venderlo e cosi si sistemerebbe tutto, com’è possibile che ciò accada ci chiediamo sorpresi, se è in queste condizioni è perchè gl’imperialisti americani non glielo permettono, per la solita e vecchia ragione di sempre , dei ricchi che sfruttano i poveri!

Questo è ciò che ci appare in superficie, a prima vista, senza utilizzare la logica, proviamo invece ad utilizzarla un pò questa logica e magari riusciremo a stimolare la nostra curiosità e forse un giorno a capire la realtà!

Prima di tutto dobbiamo considerare come il petrolio prima di essere venduto debba essere non solo estratto dalle profondità della terra ma anche raffinato, purtroppo senza questi processi di produzione, dal punto di vista economico, non rimarrebbe che un insignificante liquido nero nelle profondità della terra, sul mercato non avrebbe nessun valore.

Chiameremo “petrolio” l’oro nero che va a ruba sul mercato, infatti è utilizzato per una marea di cose, è una commodity, come il grano, ha sempre una domanda quasi infinita sul mercato, in economia si dice ha un prezzo estremamente liquido, come l’oro infatti, il petrolio che giace nelle viscere della terra, invece, cosi com’è non serve a nulla, non ha nessun valore di mercato.

Logicamente, temporalmente, comprendiamo come ci sia prima il liquido nero e solo dopo, posteriormente, il petrolio.

Il petrolio esiste solo se è stato prodotto dal liquido nero.

Ora non so se hai mai visto un impianto di estrazione e di raffinazione di petrolio, la complessità e la grandiosità dei macchinari necessari, magari prova ad immaginarlo e comprenderai immediatamente l’ammontare dei cosiddetti “beni capitali” necessari alla produzione dello stesso.

Orbene questi sono i “capitali” necessari alla trasformazione del liquido nero in petrolio.

Logicamente comprenderai come oltre ad avere il liquido nero sotto terra devi prima accumulare il cosiddetto “capitale” per comprare i “beni capitali” (macchine, uomini e lavoro) e solo dopo, posteriormente, produrrai il petrolio che alla fine venderai sul mercato.

Senza beni capitali accumulati in antecedenza, nell’economia correttamente intesa questi si chiamano anche Risparmio, non potrai produrre petrolio ma sarai sempre e solo ricco di liquido nero.

Se non hai prima risparmiato, se non hai prima rinunciato al consumo, non potrai avere il petrolio ma solo il liquido nero.

Proprio come il Venezuela amico mio…

Founder of The Ark Lab https://www.thearklab.net/

Founder of The Ark Lab https://www.thearklab.net/