I due giganti : Krishnamurti e Mises

Sulla scelta e la non scelta

Jiddu Krishnamurti (on the left) Ludwig Von Mises (on the right)

Sentirsi a posto in una società profondamente malata non è misura di benessere (Jiddu Krishnamurti)

Tu ne cede malis, sed contra audentior ito (Virgilio, il motto di Ludwig Von Mises)

Negli ultimi dieci anni sono stato letteralmente rapito dagli scritti di due giganti del secolo scorso, Ludwig Von Mises e Jiddu Krishnamurti.

All’apparenza sembra che non ci possa essere niente di più distante tra questi due filosofi, Mises, con la sua ricerca sulle più profonde implicazioni economiche e sociologiche della logica dell’azione umana, la prasseologia, come egli la definì e Krishnamurti, con la sua illuminata consapevolezza e comprensione dell’animo umano.

Mises basava l’intera costruzione della sua filosofia nella necessità logica della scelta implicita nell’azione umana mentre Krishnamurti esattamente nell’opposto, nella liberazione dalla schiavitù della scelta, nella possibilità di ogni essere umano di raggiungere ed accettare uno stato permanente di non scelta.

Eppure, in profondità, entrambi avevano percorso la strada verso la verità della condizione umana, Mises, quella esterna, della relazione dell’uomo con il mondo che lo circonda, in una parola, dell’economia nella sua accezione etimologica e Krishnamurti, quella interna, della relazione umana con il proprio mondo interiore, in una parola, dell’anima.

In Mises e Krishnamurti c’è la possibilità di correlare questi due mondi come due facce di una stessa medaglia, quella dell’uomo stesso.

C’è la possibilità di correlare due mondi che sembrano opposti ma forse non lo sono, il mondo della civiltà occidentale, della logica e della scienza, della distinzione netta tra l’osservatore e l’osservato e quello della civiltà orientale, del superamento della logica, della conoscenza interiore, dell’unione tra l’osservatore e l’osservato.

Questa è la ragione più profonda che mi ha spinto nel fondate The Ark Lab e nel tentare di intraprendere una strada per trovare una sintesi tra questi due mondi, dall’ispirazione della vita di Ludwig Von Mises e Jiddu Krishnamurti forse possiamo pensare una nuova via per cambiare la pericolosa rotta che ha preso la nostra società.

Il nostro primo esperimento sarà una vera e propria tavola rotonda di due settimane che si terrà quaggiù in Puglia, Sud Italia, da fine novembre, gratuita, dove un numero limitato di pionieri dialogheranno con serenità e coraggio su i principi di noi stessi e della nostra società.

Founder of The Ark Lab https://www.thearklab.net/